img-cyberknife-news2-01

Evento formativo: dal Cyberknife alla nano-radioterapia

Sviluppi terapeutici derivanti dall’aumento di accuratezza nell’irradiazione dei tessuti.

Lo sviluppo di tecnologie sempre più complesse in radioterapia ha consentito di migliorare l’esecuzione dei trattamenti in termini di accuratezza e conformalità di irradiazione della lesione e risparmio degli organi a rischio circostanti. In particolare, nella radioterapia stereotassica, è possibile somministrare elevate dosi di radiazioni al solo volume di interesse e questo consente un ipofrazionamento del trattamento.
Il sistema di radiochirurgia robotica Cyberknife rappresenta una delle apparecchiature più avanzate in questo contesto. Il Cyberknife, costituito da un acceleratore lineare compatto e leggero connesso ad un braccio robotico, durante il trattamento localizza con estrema precisione la sede del tumore, orienta il fascio di radiazione sulla lesione e corregge in tempo reale la sua posizione in relazione ai movimenti del paziente. La durata del trattamento varia da 1 ad un massimo di 5 sedute. La complessità della tecnica richiede l’apporto di varie figure professionali: radioterapista, fisico medico, chirurgo, neurochirurgo, oncologo, radiologo, tecnico di radiologia medica, ognuna delle quali, con le proprie competenze, contribuisce al raggiungimento del risultato terapeutico.
La ricerca scientifica sta offrendo nuove prospettive tecnologiche per aumentare l’accuratezza di irradiazione della lesione: tutt’oggi robotica e nanotecnologia rappresentano due parole chiave nello sviluppo scientifico. La prossima evoluzione del Cyberknife è rappresentata dai microbeam in cui cambia completamente l’interazione radiazione tessuto. Le nanotecnologie aprono invece scenari rivoluzionari in cui le nanoparticelle marcate radioattivamente e inoculate nel corpo possono rilasciare la radiazione direttamente nelle cellule malate.
L’obiettivo di questo convegno è di approfondire le potenzialità terapeutiche della radiochirurgia Cyberknife in relazione anche alle altre tecniche di radioterapia stereotassica e di essere un’occasione di dialogo fra i vari professionisti coinvolti, con la consapevolezza che solo un meticciato culturale puo’ consentire di aprire nuovi orizzonti terapeutici.

Il convegno è accreditato ECM con 7 crediti formativi
Il convegno è rivolto a FISICI MEDICI, Medici e TSMR

PROGRAMMA SCIENTIFICO

8:00 Iscrizione
8:30 Inizio lavori. Saluto Amministratore Delegato e Direttore Sanitario

Dalla radioterapia convenzionale alla radiochirurgia

Moderatori: M.C. Frassanito (Mater Dei Hospital, Bari), C. Capomolla (Ospedale Vito Fazzi, Lecce)

8:40 V. Didonna ( Ospedale Oncologico, Bari). Evoluzione della radioterapia. Dalla Co60 al Cyberknife
9:00 M. Esposito (Azienda USL Toscana Centro, Firenze). Confronti multicentrici di piani di trattamento stereotassici su vari distretti anatomici: l’esperienza del gruppo di lavoro AIFM SBRT
9:20 S. Cilla ( UCSC, Campobasso). Confronto fra la tecnica VMAT e la brachiterapia nel trattamento dei tumori ginecologici
​9:40 L. Strigari (IFO, Roma). Radiobiologia nella radiochirurgia

Focus sul Cyberknife

Moderatori: M.C. Frassanito (Mater Dei Hospital, Bari), E. Restini (Mater Dei Hospital, Bari), F. Schittulli, G. Simeone (Ospedale Dimiccoli, Barletta)

10:00 A. Bergantin (CDI, Milano). Il sistema Cyberknife
10:20 A.M. Pastore (Mater Dei Hospital, Bari). Stato dell’arte e applicazioni future della radiochirurgia
10:40 G. Beltramo (CDI, Milano). Applicazioni cliniche Body del Cyberknife
11:00 – 11:20 Coffee break
11:20 Z. Perini (Ospedale San Bortolo, Vicenza) 2003-22017:l’attività neuroradiochirurgica con CyberKnife a Vicenza
​11:40 E. De Martin ( Istituto Neurologico Besta, Milano) Tecniche di imaging ed applicazioni terapeutiche nella radiochirurgia con Cyberknife
​12:00 L. Masi (IFCA, Firenze). Vantaggi e limiti di un nuovo MLC per SBRT con CyberKnife
​12:20 E. Pantelis ( Iatrapolis Clinic, Atene, Grecia). Dose periferica nei trattamenti Cyberknife
12:40-14:00 Pranzo

Nuovi orizzonti

Moderatori: M.C. Frassanito (Mater Dei Hospital, Bari), R. Tommasi (Università degli Studi di Bari)

14:00 P. Romanelli (CDI, Milano) Dal Cyberknife ai Microbeam
14:20 G. Maiorano (IIT, Genova). Nuovi fiducial per la radiochirurgia basati su nanoparticelle
14:40 S. Leporatti (CNR NANOTECH, Lecce). Nano-carriers per il Delivery di Farmaci Antitumorali: Possibili sviluppi in Radioterapia
15:00-15:30 Tutorial pratico sul Cyberknife
15:30-16:00 Tavola rotonda dei fisici e radioterapisti pugliesi su Cyberknife e altre tecniche di SBRT

Il convegno è accreditato ECM con 7 crediti formativi
Il convegno è rivolto a FISICI MEDICI, Medici e TSMR

Lascia un Commento

INIZIA A DIGITARE E PRIMI INVIO PER LA RICERCA